Prestiti veloci senza busta paga

Come ottenere un prestito veloce? I prestiti veloci senza busta paga possono essere una opportunità. I prestiti veloci senza busta paga sono studiati per venire incontro alle esigenze di tutti coloro che non dispongono della busta paga o di un reddito fisso: ecco il loro funzionamento.


La tempistica per l'erogazione di un finanziamento dipende da molti fattori: l’importo richiesto, la tipologia di prestito, le caratteristiche del richiedente, ecc... ma ci sono alcuni finanziamenti, conosciuti come prestiti veloci che permettono di far fronte rapidamente alle necessità più urgenti o alle spese improvvise.

Parliamo di prestiti veloci che possono essere erogati anche in 24 ore. Con i prestiti veloci è possibile ottenere somme tra i 1.000 € e i 40.000 €, dipende dalle garanzie del richiedente.

Prestiti Veloci: caratteristiche

E' possibile informarsi su questi prestiti immediati anche online. I prestiti veloci solitamente non richiedono di spiegazioni per giustificare la richiesta e, una volta richiesto e approvato il finanziamento, è necessario attendere 24 ore per ricevere l’importo.

Chi può richiedere prestiti veloci?

I prestiti veloci sono ottenibili da:

  • lavoratori dipendenti con un contratto a tempo indeterminato (dipendenti pubblici, dipendenti statali o dipendenti privati)
  • lavoratori contratto di formazione
  • dipendenti con contratto di apprendistato
  • pensionati.


Le garanzie richieste per ottenere questa tipologia di finanziamenti variano da finanziaria a finanziaria. In ogni caso, maggiore è la somma richiesta, più esigenti saranno le garanzie richieste dalla banca.

Cosa studia la banca prima di concedere il finanziamento?

Per concedere i prestiti online veloci, le banche e gli istituti di credito esaminano i dati anagrafici del richiedente, ma soprattutto, la situazione finanziaria (storico finanziario, presenza di segnalazioni o protesti, reddito fisso, ecc….).

Estinzione anticipata dei prestiti veloci

I prestiti veloci possono essere tranquillamente estinti anticipatamente rispetto al piano di ammortamento stabilito. Questa operazione però, implica il pagamento di una penale inferiore o pari all’ 1% dell’importo ancora dovuto.